Nel comprensorio di Camporotondo è presente un struttura alberghiera che da circa venni anni si è dedicata, ultimamente ampliando la ricettività, all'accoglimento di Campi Scuola, dove i ragazzi possono apprendere a fondo i valori della natura e del benessere fisico.

             A questo proposito, più di un agenzia ,o istituto scolastico  porta ogni anno centinaia di ragazzi a godere dei benefici di questo ambiente incontaminato, immerso nel verde dei boschi, il cui Comprensorio è il più esteso del centro sud.

Il campo scuola è " l'aula verde  ", che consente ai ragazzi di " fare scuola " all'aria aperta offrendo loro la possibilità di vedere, analizzare ed osservare dal vero le nozioni scritte sui testi, parlare e confrontarsi con gli amici, fare giochi di gruppo, socializzare.

L'esperienza del Campo scuola propone la scoperta dell'ambiente montano dei Monti Simbruini, costituiti da rocce calcaree marine ricche di resti fossili.

Tra ampie valli interrotte prepotentemente da da potenti bastioni calcarei tra i quali spiccano il Monte Tarino ed il Monte Viglio, lo scenario che si presenta all'escursionista, appare profondamente modellato dal carsicismo. Interessante è la presenza di laghetti d'alta quota, come quello di Pratalata, con cenosi particolari e meritevoli di essere salvaguardate.

Ma l'importanza dei Monti Simbruini è anche botanica e zoologica; le faggete più ampie dell'Italia centrale ricche di "patriarchi centenari", i boschi misti basali.

Affascinante la flora come la fioritura  di primule, bucaneve, viole, narcisi, rose selvatiche, zafferano, anemoni etc.. .

E', inoltre possibile osservare la fauna montana come la poiana, il falco pellegrino,  il grifone  e      l' upupa, ed anfibi come i tritoni e raganelle ed un' ampio mondo di insetti.

 

                       

 

 

Le foto fanno parte del libro "Cappadocia e .. la valle di Nera " fatte da Nando e Arnaldino Romani